Differenziare paga: ecotassa leggera per gli andriesi

Differenziare paga: ecotassa leggera per gli andriesi

Dopo l’impegno che ha portato Andria ad alte percentuali di raccolta differenziata e al premio di comune riciclone di Puglia in diverse occasioni, arriva una lieta notizia per i cittadini andriesi: l’ecotassa regionale sarà, per la città federiciana, una delle più basse nel panorama pugliese, grazie al superamento del tetto di quota 65% nella raccolta differenziata.

Gli andriesi vedranno applicarsi, nell’ammontare complessivo della TAari, un’aliquota pari a 5.17, in compagnia di Barletta e Canosa.

Le città pugliesi si muoveranno in una scala che andrà dal minimo di 5.00, per i comuni più virtuosi, ai 25.82 per quelli meno. Male nella sesta provincia Minervino e Spinazzola, che dovranno sopportare il giogo del valore massimo. Ottimi risultati invece per San Ferdinando e Margherita di Savoia, ferme a quota 6.97.

1 Comment

  1. Avatar
    michele tedesco gennaio 07, 2016

    Tutti questi premi dove vanno a finire? Alla Sangalli sicuramente! Al Sindaco, Presidente ATO e Presidente delle discariche della provincia BAT, per tre volte, poiché sopperisce ai tre incarichi!!! Ai cittadini aumenti delle tasse a tutta birra, ed accertamenti indiscriminati per tasse già pagate. Quando invece, sono questi ultimi a meritare i premi perché sono da dieci e lode per la raccolta differenziata. Invece i premiati di cui sopra, meritano il primo zero e il secondo doppio zero, per le mancanze del servizio e per la latitanza di sanzioni adeguate alle lacune dei servizi, per pura memoria, ne ricorda solo quello dell’8 dicembre, dove il servizio non è stato svolto neanche il giorno successivo come da capitolato d’appalto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *